Ultima modifica: 4 Ottobre 2021

Erasmus + KA2

Grazie alla partecipazione a tre progetti ERASMUS plus KA2 che la scuola secondaria di primo grado “Il Guercino” è di fatto entrata in una reale dimensione “europea”.

Questi progetti hanno consentito innanzitutto di ampliare la nostra offerta formativa, confrontandoci con altri paesi e docenti sulle metodologie didattiche innovative. Si tratta infatti di gemellaggi tra scuole di nazionalità diverse che possono lavorare assieme su uno o più temi di comune interesse.

Il primo progetto Four Cs for the 21st Century – Curiosity, Cooperation, Communication and Creativity” si è svolto nel biennio 2017-2019 e ha visto la collaborazione con i seguenti paesi: Germania, Spagna, Olanda ed Estonia.

Il secondo progetto si è svolto nel biennio 2018-2020, si chiamava “Beyond Borders – ICT and new media for intercultural learners” e ha visto la collaborazione con i seguenti paesi: Germania, Spagna, Portogallo e Polonia.

Il terzo progetto triennale (2019-2022) si chiama “Drops of Awareness” e ha collaborato con scuole in Germania, Spagna, Olanda, Francia (Martinica) ed Estonia.

Questi progetti, portati avanti dai docenti facenti parte del Team Erasmus plus, sono una grande opportunità per la nostra scuola.

I docenti sono impegnati in scambi di materiale e buone pratiche didattiche, in un continuo ripensamento su come fare scuola nel XXI secolo. La dimensione transnazionale del progetto è assicurata anche dalle visite di studio: sia i docenti che i nostri ragazzi hanno potuto viaggiare e visitare altri paesi, entrando in contatto con altri alunni ed altre famiglie.
Il coinvolgimento di un discreto numero sia di docenti che di studenti non contribuisce ad allargare gli orizzonti culturali, sociali e linguistici dell’intera comunità scolastica. Il territorio tutto ne ha beneficiato grazie anche alla promozione del patrimonio culturale locale.
Infine i progetti insegnano agli studenti a lavorare insieme ad alunni di altri paesi, in un ambiente di apprendimento non formale, per sperimentare nuovi modi di stare a scuola e prendere coscienza di un senso di cittadinanza europea e di tolleranza.

Il coinvolgimento di un discreto numero sia di docenti che di studenti non potrà che allargare gli orizzonti culturali, sociali e linguistici dell’intera comunità scolastica. Il territorio tutto ne beneficerà grazie anche alla promozione del patrimonio culturale locale.

Dalla pagina Erasmus plus

  • I programmi europei come Erasmus+ permettono di migliorare le proprie pratiche e modalità di lavoro acquisendo buone prassi e contribuendo a realizzare prodotti innovativi
  • La dimensione europea di Erasmus+ permette di andare oltre il livello nazionale, dà una prospettiva più ampia e favorisce l’innovazione. I processi di condivisione, fanno trovare soluzioni diverse
  • Il valore aggiunto europeo a livello individuale permette un aumento delle conoscenze linguistiche, delle competenze personali e delle competenze relazionali, l’acquisizione di una mentalità interculturale e del senso di cittadinanza europea